Monica Vitti protagonista al Festival del Cinema

Monica Vitti compie 80 anni. La grande attrice (all’anagrafe Maria Luisa Ceciarelli), nata a Roma il 3 novembre 1931, lontana ormai da tempo dalle scene a causa di una malattia degenerativa, viene festeggiata dal Festival Internazionale del Cinema di Roma (svoltosi dal 27 ottobre al 4 novembre 2011). Per tutta la durata del festival,  il foyer della Sala Sinopoli all’Auditorio ha ospitato “Monica e il cinema. L’avventura di una grande attrice“, una mostra fotografica, organizzata insieme al Centro Sperimentale di Cinematografia e Cinecittà Luce, che ripercorre la splendida carriera della Vitti.

Sono quaranta gli anni di attività nei quali la Vitti ha saputo spaziare fra i ruoli più diversi, da quelli drammatici a quelli più brillanti della commedia all’italiana, unica “mattatrice” capace di tenere testa ad attori del calibro di Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman e Nino Manfredi. Più di cento le immagini, a colori e in bianco e nero, che ripercorrono la sua carriera. Dal cinema di Michelangelo Antonioni, per il quale Monica è stata vera e propria musa ispiratrice del cinema dell’incomunicabilità, in film come L’Avvenura del ’60, L’eclisse di due anni dopo, fino a La notte del ’64. Al cinema di Monicelli, per il quale Monica Vitti ha girato La ragazza con la pistola del ’68, e alla fase internazionale della sua carriera, con i registi Baratier, Losey e Bunuel (Il fantasma della libertà), solo per citarne alcuni. Fino ai ruoli da mattatrice con i “colonnelli” della commedia all’italiana. Fa parte di quegli anni, quel Dramma della gelosia. Tutti i particolari in cronaca del 1970, di Ettore Scola, uno dei due film proiettati all’interno del festival, insieme a Scandalo segreto, girato vent’anni dopo e diretto dalla stessa Vitti.

Non solo l’esposizione fotografica, un vero tuffo nel passato del nostro cinema. Non solo la proiezione dei due film citati. Il Festival ha ospitato ieri, giorno dell’ottantesimo compleanno di Monica Vitti, anche la presentazione del volume La dolce Vitti, a cura di Stefano Stefanutto Rosa, edito da Cinecittà Luce (alle ore 18.00 presso lo spazio Lancia).
Auguri Monica da tutti noi!