Perch

La storia della città di Trieste e del suo porto impone il rispetto e la tutela di tutti i beni che ne testimoniano l’alto valore.

Compito di tutti, cittadini e amministratori, è di prodigarsi, nel rispetto delle leggi, in ogni luogo istituzionale e non, al fine della conservazione e della valorizzazione dei beni culturali.
Conosciamo le tristi vicende che hanno attraversato il nostro porto ed è per questo che da molti anni ci si prodiga per tutelare e reperire i fondi per intervenire alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio storico portuale.

Grazie a un progetto condiviso dall’Autorità Portuale di Trieste, dalla Regione Friuli Venezia Giulia Intivar e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali si è data una svolta definitiva e si è iniziato un percorso per arrivare alla costituzione del Polo Museale del Porto di Trieste.

Ora gli obiettivi sono stati raggiunti grazie all’impegno costante degli enti coinvolti e dell’associazione Italia Nostra che ha promosso, stimolato e seguito l’intero percorso di realizzazione. Un lavoro che va conosciuto fino in fondo, che richiede rispetto e valore per tutte le difficoltà incontrate, per la serietà e l’impegno delle persone che si sono dedicate con tutte le competenze e le esperienze, oltre alle energie personali messe a disposizione anche a titolo volontario.