Oscar dello Sport Italiano a Roma: trieste sul podio

Una bella affermazione, quella di MAD System: il gruppo triestino, coordinato da Giovanni Tavaglione (DOF Consulting) chiude al secondo posto agli Oscar dello Sport Italiano a Roma, con il programma sportivo “Take – Body & Soul Time”.

Domenica 7 settembre 2014, presso MondoFitness di Roma, si è tenuta infatti la fase finale del premio “ASI – Il Gioco del Lotto” Sport & Cultura 2014: sul palcoscenico laziale, tanti nomi importanti e personalità sia dello sport che del giornalismo, basti pensare che l’evento è stato condotto dal giornalista di SKY Alessandro Lupi.

Una manifestazione che genius-online non poteva perdersi ed ha infatti seguito da vicino, nel susseguirsi di enti pubblici, aziende e iniziative private che si sono particolarmente distinte nel campo di attività motoria e sportiva o che avessero perseguito importanti finalità culturali, commerciali o innovative: tre categorie distinte, con MAD System in gara nella sezione  “Marketing, sponsorizzazione ed innovazione” assieme a TIM – Telecom Italia Mobile, Università degli Studi di Torino e Lotto Sport.

Insieme a due sportivi che hanno toccato livelli d’eccellenza come Furio Steffè (allenatore attualmente impegnato in Serie B a Montegranaro nonché formatore e allenatore del Settore Squadre Nazionali) e Stefano Attruia (ex professionista di alto livello in squadre come Roma, Forlì, Fortitudo Bologna, Reggio Calabria ma anche Aek Atene e Real Madrid), Giovanni Tavaglione ha conquistato il secondo posto dietro a Telecom Italia Mobile mettendo in pratica sul palco degli Oscar dello Sport l’esperienza di “Take – Body & Soul Time” e coinvolgendo anche il conduttore Lupi in un interessante siparietto con una Katana, la classica spada dei Samurai giapponesi.

Stefano Mei, Guido D’Ubaldo, Daniele Masala e il presidente Italo Cucci formavano la giuria d’eccezione che ha deciso i vincitori finali: davanti a MAD System è arrivata solamente TIM – Telecom Italia Mobile, sponsor ufficiale del campionato di calcio di Serie A. Un risultato eccellente raggiunto dal team triestino, che conferma ancora una volta come la qualità del lavoro e la serietà nei progetti portati avanti siano fondamentali: l’incrocio fra sport e azienda portato avanti dal team MAD System, con metodi non convenzionali, ha fatto colpo sulla giuria e sulla platea di Roma, decisamente un bel viatico per proseguire l’attività di Giovanni Tavaglione e del suo gruppo di lavoro.