Jaeger-LeCoultre presenta un orologio Reverso come omaggio alla Scuola Grande di San Rocco

Per oltre un decennio, grazie al suo amore per l’arte e per la conservazione del patrimonio culturale, Jaeger-LeCoultre ha sviluppato un forte legame con Venezia. Oltre ad essere partner della Mostra Internazionale del Cinema, il marchio orologiero svizzero è diventato sponsor della Scuola Grande di San Rocco, un luogo straordinario caro a tutti i veneziani, di cui ha patrocinato il restauro dal 2013.

In occasione della 73ma Mostra del Cinema, Jaeger-LeCoultre presenta un esclusivo orologio Reverso Grande Taille decorato con una squisita miniatura smaltata, dedicata al lavoro di restauro di questa prestigiosa istituzione. Per la personalizzazione in smalto, Jaeger-LeCoultre ha scelto di raffigurare la scalinata principale in marmo della Scuola Grande di San Rocco, recentemente riportata allo splendore originario grazie al suo sostegno. La riproduzione della maestosa scalinata realizzata sul fondello del Reverso è un’opera di grande abilità artistica dei maestri smaltatori. Per rispettare l’originale, si è deciso di utilizzare pochi colori, lasciando al talento degli artigiani il compito di creare sottili contrasti monocromatici. Ottenere linee rette pur lavorando sulla superficie curva della cassa in oro giallo del modello Reverso: una vera sfida Impegnativa è stata anche la riproduzione delle venature del marmo, poiché il trattamento ad alta temperatura dello smalto attenua notevolmente gli effetti artistici della pittura. Il progetto ha richiesto tre settimane di lavoro, 32 asciugature a 230°C e 15 cotture a 800°C. Un “like” per salvaguardare il prezioso patrimonio della Scuola Grande di San Rocco. L’esclusivo orologio Reverso è stato presentato sulla pagina ufficiale Facebook di Jaeger-LeCoultre l’8 settembre. Nella settimana dall’8 al 15 settembre, per ogni “like” che i visitatori aggiunto a questo post, la Maison ha effettuato una donazione per il restauro della Scuola Grande di San Rocco.

L’arte della smaltatura

Ormai da oltre 180 anni Jaeger-LeCoultre deve la propria fama all’eccellenza creativa nell’arte orologiera e la lunga tradizione delle antiche arti decorative fa parte del patrimonio di maestria gelosamente preservato dalla Grande Maison della Vallée de Joux. Smaltatura, incisione e incastonatura sono solo alcune delle rare abilità a cui Jaeger-LeCoultre attinge per creare nei suoi laboratori questi preziosi capolavori di orologeria. Tra tutte, la pittura di miniature smaltate è una disciplina raramente tramandata ai nostri giorni.Jaeger-LeCoultre è impegnata nella ricerca degli smalti più autentici e di alta qualità che, considerata la rarità
di quest’arte, sono sempre più difficili da reperire. Questi raffinati materiali vengono poi affidati alle mani esperte degli specialisti smaltatori della Manifattura, che raggiungono
le più alte espressioni della loro arte nella personalizzazione degli orologi. Attualmente, il laboratorio di smaltatura della casa svizzera comprende un team di artisti che creano una vasta gamma di opere smaltate, personalizzate sul fondello e sul quadrante dei modelli Reverso.

Ispirati dalla loro eccezionale visione creativa, gli specialisti di questo atelier hanno ricreato numerosi capolavori dei grandi maestri dando vita a orologi che sono veri e propri pezzi unici. Un programma di restauro per preservare il lascito del tempo. La sontuosa Scuola Grande di San Rocco è un’istituzione dalla ricchezza artistica unica che conserva una collezione inestimabile di dipinti del Tintoretto (1518-1594). Situata nel sestiere di San Polo di Venezia, la Confraternita fu fondata nel 1478 e dedicata a San Rocco, santo patrono degli appestati, per contrastare le epidemie e assistere la popolazione. Grazie al mecenatismo di Jaeger-LeCoultre, i visitatori possono ora apprezzare la nuova illuminazione che valorizza e protegge le meravigliose opere del Tintoretto, tanto sensibili alla luce. Nella Sala dell’Albergo, infatti, è stato installato il nuovo sistema LED, che riduce al minimo l’emissione di raggi infrarossi e ultravioletti che nel corso del tempo provocano lo scolorimento dei dipinti. La seconda parte del programma di sponsorizzazione si è concentrato sui marmi della Scuola, in particolare quelli della Sala Capitolare, e sull’imponente portale che conduce alla scalinata imperiale, oggetto di un restauro meticoloso. L’opera appassionata degli artigiani, la loro pazienza ineguagliabile e la puntigliosa attenzione al dettaglio ricordano il lavoro dei maestri orologiai della Vallée de Joux, che ogni giorno si adoperano per infondere nuova vita in segnatempo eccezionali.

LA MANIFATTURA JAEGER-LECOULTRE

Fin dalla fondazione, nel 1833, Jaeger-LeCoultre ha sempre affascinato gli appassionati di begli oggetti e di Alta Orologeria. I suoi artigiani, eredi dello spirito creativo del fondatore della Manifattura, Antoine LeCoultre, riuniscono il loro savoir-faire per creare collezioni sorprendenti e sofisticate: Reverso, Master, Rendez-Vous, Duomètre, Geophysic e Atmos.
Il suo ricco patrimonio è un’ispirazione costante per la Grande Maison. Le collezioni Hybris Mechanica® e Hybris Artistica® testimoniano la passione creativa che anima gli uomini e le donne che lavorano presso la Manifattura.
Il 2016, anno ricco di sorprese, offre l’occasione a Jaeger-LeCoultre di rivelare un lato inedito e di proporre una nuova visione dell’orologio Reverso, che festeggia i suoi 85 anni.
Ognuno degli orologi Jaeger-LeCoultre ha una storia unica: nasce negli atelier della Vallée de Joux, in Svizzera, ma si anima realmente solo al polso di chi lo indossa e lo fa suo.
www.jaeger-lecoultre.com