Il Quarto Potere: giornalismo dalla guerra al gossip

Si parla tanto del Quarto Potere: per chi non ne fosse a conoscenza, tale locuzione è utilizzata per parlare della capacità di influenzare l’opinione pubblica e le scelte dell’elettorato attraverso i mass media e l’attività di lobbying, violando i diritti alla libertà di pensiero e di stampa.

Ed è proprio partendo da tale locuzione che genius ha creato un vero e proprio evento – dibattito legato al giornalismo, al mondo dei media e della comunicazione e soprattutto alla tematica del suo sviluppo durante gli anni, con l’avvento delle nuove tecnologie.

Il Quarto Potere – Giornalismo dalla guerra al gossip è stato un evento clou per la realtà di genius, perchè ha portato a Trieste due personaggi molto influenti per il mondo del giornalismo, come Fausto Biloslavo e Giuseppe Cruciani.

Ospitato all’interno della cornice di Impact Hub Trieste, il dibattito ha dato spazio a svariate tematiche, partendo in primo luogo dalla figura di Fausto Biloslavo, inviato di guerra triestino che nelle sue peripezie ha toccato tutti i principali luoghi di conflitto andando a rischiare in prima persona. I suoi scatti, le sue immagini, i suoi reportage: è grazie a lui ed ai suoi colleghi, impegnati in prima linea ogni giorno, che possiamo rimanere sempre informati e aggiornati su quello che accade in altre parti del mondo. Le sue foto sono toccanti, possono sembrare davvero cruente ad un primo impatto, ma raccontano un mondo che altrimenti noi non conosceremmo affatto: la sua esperienza, raccontata tramite le immagini, è stata svelata anche a coloro che non conoscevano a fondo il personaggio, inviato de Il Giornale nonchè collaboratore di altre testate nazionali.

E parlando di immagini di guerra, prodotte proprio da Biloslavo, non si può non citare Gli Occhi della Guerra, la piattaforma di crowdfunding inaugurata da Il Giornale Online: un modo innovativo per finanziare i reportages di guerra, in un momento in cui il mondo della comunicazione ha sempre meno risorse da impiegare per continuare a garantire l’informazione quotidiana da una parte all’altra del mondo. E sono proprio gli stessi lettori che, con il loro supporto, permettono agli inviati di guerra di poter continuare al meglio il lavoro svolto egregiamente fino a questo momento: Fausto Biloslavo è uno dei principali promotori di quest’iniziativa, presentata anche a tutti i presenti alla serata organizzata presso Impact Hub da genius off.

Degno contraltare di Fausto Biloslavo è stato certamente Giuseppe Cruciani, giornalista di Radio24 nonchè celebre voce del programma La Zanzara: amico di lunga data proprio di Biloslavo, Cruciani ha fatto vedere anche l’altra faccia del giornalismo, fatto di spettacolo, gossip, litigi in diretta e capacità di essere tagliente e pungente. Proprio come una zanzara, che non ha mezze misure e spesso ha coraggio di andare su argomenti che tanti professionisti non vogliono toccare: lui che, in passato, ha litigato in diretta con Vittorio Sgarbi e che si è visto costretto a chiudere un programma televisivo per turpiloqui e risse verbali. Lui che è andato diritto per la sua strada, con una personalità debordante e una simpatia travolgente: è stato proprio Giuseppe Cruciani a tenere banco insieme a Biloslavo, per un confronto che è durato circa due ore e mezzo, fra proiezioni di filmati, considerazioni su come si sta sviluppando il giornalismo e domande del pubblico.

Si, perchè non c’è stato solo il dibattito fra i due protagonisti: nel format di genius, infatti, il pubblico partecipa attivamente all’evento, con la possibilità di fare considerazioni personali e chiedere pareri agli stessi ospiti. Un modo nuovo di fare dibattito, di discutere, di informarsi ed informare: Il Quarto Potere – Giornalismo dalla guerra al gossip è stato anche un momento utile per capire in che direzione sta virando il mondo dei mass media. L’introduzione delle nuove tecnologie e la possibilità di poter usufruire di tantissime informazioni in pochi secondi, i social network, gli smartphone e tanto altro ancora: stiamo assistendo alla diminuzione del cartaceo per andare sempre più verso il digitale e il mondo del giornalismo viene ovviamente influenzato da questo, dando la possibilità al lettore di sguazzare all’interno di un mare sconfinato di informazioni, a scapito però della qualità e in alcuni casi della veridicità.

Biloslavo e Cruciani hanno messo in luce anche queste tematiche, fondamentali e importantissime da trattare: in un mondo dove le informazioni corrono sempre più veloci grazie a internet, quali sono le fonti più attendibili da seguire? Certamente il digitale è diventato sempre più importante, ma va maneggiato con attenzione. Il Quarto Potere – Giornalismo dalla guerra al gossip, ci ha lasciato questo insegnamento.