Il Dalai Lama a Udine il 22 e 23 maggio

“Riflettere sulla spiritualità, sulla pace, sulla giustizia e più in generale sulla vita e il suo significato: la visita del Dalai Lama a Udine non è un evento spettacolare ma un momento di confronto, di crescita interiore”.
Con queste parole Don Pierluigi di Piazza ha descritto la visita del Dalai Lama a Udine il prossimo 22 e 23 maggio. Qualcosa di “spettacolare” e di incredibile però forse c’è: il fatto che Sua Santità torni per la seconda volta in cinque anni proprio a Udine e che abbia scelto come unica tappa italiana di questo viaggio europeo la nostra città, “piccola” e decentrata a nord est.

Portare il Dalai Lama a Udine nel dicembre del 2007 è stato un percorso durato quasi due anni: questa volta è bastato un mese dall’invito del Centro Balducci e del Centro buddhista Cian Ciub Cio Ling di Polava per avere la conferma ufficiale.
Merito del continuo scambio con il maestro Lobsang Pende (da 11 anni monaco residente a Polava e da poco abate del monastero di Giudmè in India), dell’accoglienza che il Dalai Lama ha ricevuto nel 2007 ma anche del significato della sua visita in Friuli.

Si tratta di incontri aperti al pubblico, organizzati nel palasport per dare la possibilità a più persone possibile, buddisti e non,  di ascoltare Sua Santità “parlare dei più importanti bisogni spirituali del nostro tempo: religione, solidarietà, non-violenza, etica, spiritualità“, come ha commentato Buy Viagra il Sindaco Furio Honsell.
I momenti di incontro con il pubblico saranno due: il primo è dedicato al dialogo tra le religioni in cui si potranno ascoltare le storie e le diverse visioni di fede, il secondo invece sarà un dibattito sulla naturale aggressività umana e sulla non violenza che vedrà confrontarsi la visione del Dalai Lama con l’approccio filosofico di Massimo Cacciari e quello scientifico di Franco Fabbro.

Il 23 mattina è riservato agli studenti dell’Università. “Affrontare la globalità capendo le diversità e le specificità dell’uomo è la chiave per essere i “dirigenti” di domani“: questa è la grande opportunità che viene data agli studenti di Udine secondo il Rettore Compagno.
Spiritualità, scienza, religione: da sempre il circolo virtuoso tra etica e razionalità  stimola la ricerca e la formazione e diventa la spinta che fa crescere l’uomo. Per questo l’incontro con il Dalai Lama è un’esperienza che riempie tutti di emozione e grande aspettativa.

PROGRAMMA

22 maggio, ore 9.30 – 11.30 Palasport Carnera
“Le religioni per la giustizia, la pace e la salvaguardia dell’ambiente vitale”
Dalai Lama, Izzedin Elzin (Imam di Firenze, Presidente di UCOI), Rabbi Jeremy Milgrom (rabbino impegnato nei diritti umani), Bassima Awad (cattolica palestinese, Presidente dell’Istituto di cultura italo palestinese)

22 maggio, ore 13.30-15.30 Palasport Carnera
“Dall’aggressività e dalle tante forme di violenza alla non violenza attiva e all’amorevole compassione”
Dalai Lama, Prof. Massimo Cacciari, Prof. Franco Fabbro

______

www.centrobalducci.org
www.cianciubcioling.com