”I nostri angeli” al Rossetti in ricordo dei giornalisti Luchetta, D’Angelo, Ota e Hrovatin

E’ nel segno del giornalismo donna l’edizione 2014 del premio Luchetta. Quattro, infatti, sono le inviate premiate: le giornaliste italiane Flavia Paone, Lucia Capuzzi, Lucia Goracci, e la collega inglese Harriet Sherwood, vincono il Premio giornalistico internazionale, rispettivamente per la sezione Luchetta tv – dedicata al miglior servizio giornalistico -, per la sezione Luchetta quotidiani e periodici, per la sezione Ota – dedicata al miglior reportage fino a 45 minuti – e per la sezione Dario D’Angelo – riservata a quotidiani e magazine europei.

Accanto a loro, nella sezione Miran Hrovatin – riservata alla migliore immagine – il fotografo svedese Niclas Hammarström.

Saranno loro i protagonisti della serata “I nostri angeli” che giovedì 3 luglio dalle 20.45 andrà in scena al Politeama Rossetti di Trieste.

La giuria, presieduta quest’anno dal direttore di Rai Tgr Vincenzo Morgante, ha selezionato i vincitori tra le numerose corrispondenze giunte, a raccontare storie di disagio e di guerra, con un occhio particolare ai bambini, vittime giovani e indifese.

Flavia Paone ha ricostruito per il Tg3 la vicenda dello sgombero della discarica Rom, nei pressi di Giugliano a Napoli.

Lucia Capuzzi ha raccontato, invece, ai lettori di Avvenire l’infanzia disperata della Bolivia, segnata dal lavoro minorile.

Lucia Goracci su Rai3-Doc3 ha testimoniato la battaglia di bambine e adolescenti pachistane per affermare il loro diritto all’istruzione.

Harriet Sherwood per The Guardian Weekly Magazine ha raccontato dalla striscia di Gaza i 47 anni di occupazione israeliana, attraverso gli occhi di quattro bambini.

Niclas Hammarström è infine il fotografo che per il quotidiano svedese Aftonbladet ha ritratto la terribile quotidianità dei bambini siriani di Aleppo in una serie di scatti che gli sono costati un sequestro, durato una cinquantina di giorni, con l’accusa di essere una spia.

Saliranno sul palco  anche Simone Cristicchi e Lilli Gruber, ai quali andranno due premi speciali.

La serata, presentata dal giornalista, conduttore televisivo e scrittore Duilio Giammaria,  sarà ripresa da Rai1 e mandata in onda il 14 luglio alle 23.10.

Accanto alle premiazioni, per la gioia degli spettatori, ci saranno vari momenti di musica e spettacolo: esibizione della formazione Il Volo – composta dai tre giovani tenori Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble -, di Ilaria Porceddu e del rapper romano Routy Miura.

L’XI edizione del Premio Giornalistico Internazionale Marco Luchetta, promosso dalla Fondazione Luchetta Ota Hrovatin con la Rai, è organizzata da Prandi Comunicazione & Marketing, in collaborazione con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Assessorato alla Cultura e Turismo Fvg, con il Comune di Trieste, la Provincia di Trieste, la Camera di Commercio di Trieste, con il contributo di Wartsila, Generali, Banca Popolare FriulAdria Crédit Agricole e Fincantieri. Hanno collaborato la Federazione Nazionale Stampa Italiana e il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti.