Ho imparato a piacermi ed apprezzarmi anche con piú volume

Costanza e determinazione sono le sue parole chiave. ha faticato sia psicologicamente che fisicamente per raggiungere i suoi obiettivi, non basta solo lavorare sul corpo ma bisogna avere una grande forza di volontà per reimpostare la propria mente.
Intervista a Chiara Sbardellati

Sul tuo profilo Instagram ti definisci Fitness model ed esperta di healthy lifestile. Cosa significano questi due concetti nella tua vita di tutti i giorni?

Tutto parte da una grande passione per quanto riguarda l’allenamento sportivo; da qui si collega inevitabilmente la mia vita quotidiana, quindi mantenere uno stile di vita sano. poi allenandomi posso associare l’utile al dilettevole diventando una Fitness model, uscendo
finalmente da quegli stereotipi che la moda richiede.

Pensi che i social siano un ambiente che facilita la condivisione di concetti positivi come uno stile di vita migliore e più sano?

Sì, in America il fitness va alla grande, qui in Italia va per la maggiore il fashion, ma piano piano sta prendendo piede questo mondo e sto avendo grandi soddisfazioni tramite i miei social.

Diverse fonti, in rete e non solo, ti definiscono ormai una “influencer” nel tuo campo. Come si passa da essere una semplice ragazza sportiva ad avere una platea di oltre 160 mila follower?

Con la costanza e la determinazione nel cercare di arrivare alle persone facendole avvicinare al Fitness (sport) e allo stile di vita sano (alimentazione), dando consigli, sempre con la massima sincerità… questo è molto importante; la gente poi prova e bisogno quindi essere preparati.

I tuoi scatti ricordano per certi versi un’impostazione di pensiero portata avanti dall’attrice Jennifer Lawrence. In quando persona di spettacolo, lei crede di dover dare l’esempio per le ragazze che la ammirano, e ha scelto quindi di non cedere a chi le chiedeva un corpo innaturalmente magro per i suoi ruoli, scegliendo al contrario una figura sensuale ma evidentemente tonica e muscolosa. Personalmente credi che la società spinga ancora la figura della donna verso un’eccessiva magrezza?

Bella domanda, io vorrei arrivare a far capire a tutte le ragazze che il corpo magro costretto non è bello e soprattutto che non tutte le modelle sono magre per problemi alimentari ma semplicemente perché sono di costituzione così o perché sono ancora delle adolescenti. Una donna deve sentirsi bene nel proprio corpo, con le proprie forme e le proprie misure… dopo che ci si sente bene dentro allora riflette in maniera positiva anche sull’umore. Lo sport, il movimento, indipendentemente dall’addominale scolpito o dal gluteo sodo fa bene allo spirito.

Molte persone ti ammirano ma faticano a raggiungere traguardi simili a quelli che sfoggi nei tuoi scatti, quali sono gli elementi che fanno la differenza? Hai qualche consiglio da dare?

Anche io ho faticato, sia psicologicamente che fisicamente. Ho imparato a piacermi e ad apprezzarmi anche con più volume. Non si raggiungono certi traguardi o livelli senza la fatica, il sacrificio e la determinazione. Un consiglio che posso dare è che tutto parte dalla nostra testa. Se noi siamo veramente pronti e convinti, allora possiamo ottenere risultati. Non mollare, ma senza cadere e credere in tante scorciatoie che promettono risultati veloci senza sforzo e sacrificio.

In questi anni hanno avuto grandissimo successo le palestre fai da te, prive di istruttori ma con prezzi molto vantaggiosi. Secondo te è una tendenza da incoraggiare o ci sarebbe bisogno di più consapevolezza quando ci si allena?

La consapevolezza è tutto, sia da parte dell’istruttore che del cliente. Certo, tutti hanno il diritto di potersi iscrivere e allenare i palestra, quindi per questo motivo ben venga una palestra a basso costo, ma attenti sempre che un allenamento sbagliato non lo si può cambiare sostituendolo come un jeans sbagliato, un allenamento eseguito nella maniera sbagliata può provocare danni e non benefici come dovrebbe; quindi è molto importante avere sempre una figura esperta pronta a correggere e ad insegnare.

Tra i tuoi scatti si intravedono anche costumi da bagno e completi intimi, che rapporto hai con il mondo della moda?

Ora bello, perché ho preso consapevolezza del mio corpo.Anni fa temevo il giudizio dei professionisti quindi facevo di tutto per mantenere il mio fisico magrissimo ed entrare nei canoni richiesti. Invece ora sono molto cambiata, mi piaccio con questo corpo sportivo tonico e forte.. mi fa sentire bene come non mai, soprattutto dentro. Quindi se ci sono agenzie che non apprezzano non mi affliggo.. non serve perché ce ne sono altrettante che invece lo fanno.

Oggi lavori e sudi molto in palestra, è sempre stata una tua passione o hai sperimentato anche sport più tradizionali?

Quando ero piccola giocavo a pallavolo, ma sono più un lupo solitario. Non sono per lo sport di squadra, poi mi sono avvicinata anni fa alla palestra e me ne sono innamorata.
Il successo sui social ti ha aperto nuove possibilità? Quali?
Sì, è utile sia per il contatto con le persone, sia per farsi conoscere e per far strada a livello professionale;ho collaborato con diversi marchi importanti sportivi e a breve tante nuove sorprese…STAY TUNED!