DALAI LAMA a UDINE. Io sono uno di voi

UDINE, 22 maggio. Un applauso che non si dimentica: l’ingresso del Dalai Lama al Palasport Carnera di Udine è un lunghissimo emozionato applauso delle persone presenti al palazzetto.
Il momento è unico: un silenzio rispettoso e in attesa, luci basse e poi, quando Sua Santità sale sul palco, un vero abbraccio di persone, tutte in piedi, tutte unite in un applauso pieno di gioia, aspettativa, felicità.

Applaudono lui, quest’uomo così “grande”, così importante e così sempre profondamente vicino alla gente, così semplicemente umano mentre parla, si assesta sulla sedia e si infila il frontino in testa per ripararsi dalle luci del palco.
Il primo incontro della visita a Udine è un dialogo interreligioso si parla di giustizia, umanità, ricerca della pace, della solidarietà: modera Don Pierluigi di Piazza che presenta Sua Santità, già consociuto nella visita del 2007, come suo “amico dell’anima e della profondità dell’essere”.

“Io sono come uno di voi che ascoltate”: inizia così il discorso del Dalai Lama e in poche parole racchiude la sua grandezza e il perché sia capsiplex buy tanto amato e vicino alle persone, buddhisti e non. Perché – continua “a parte le differenze linguistiche e geografiche, abbiamo tutti lo stesso profondo desiderio di felicità; siamo tutti uguali e abbiamo tutti gli stessi diritti di liberarci dalle nostre sofferenze.”

Per il buddhismo tibetano la sorgente della nostra felicità non sta al di fuori ma dentro ognuno di noi e quindi è proprio su di noi che dobbiamo lavorare.

Gli essere umani sono dotati di un’intelligenza meravigliosa che permette di ricordare il passato, prefigurare il futuro ma allo stesso tempo è l’uomo stesso la causa principale della sofferenza così come la religione diventa spesso modo per creare divisione e violenza.

E il Dalai Lama è da sempre impegnato a promuovere l’armonia e il dialogo tra le religioni poprio come ha fatto oggi sul palco del Carnera a fianco di Bassima Awad, cattolica palestinese, Jeremy Milgrom, Rabbino impegnato nei diritti umani e Izzedin Elzin, Imam di Firenze e Presidente di Ucoi.

[nggallery id=175]

_______

photo di Eugenio Novajra

sito web: www.eugenionovajra.com